LIFESTYLE

12 Dicembre 2022

Articolo di

string(26) "Simone Dal Passo Carabelli"
Simone Dal Passo Carabelli

Quali sono le città dove si vive meglio e peggio in Italia?

LIFESTYLE

12 Dicembre 2022

Milano Bosco Verticale

Quali sono le città dove si vive meglio e peggio in Italia?

Portando avanti una tradizione ormai ultra-trentennale, anche per quanto riguarda il 2022 il Sole 24 Ore ha pubblicato la classifica delle province italiane ordinate sulla base della qualità della vita: gli elementi che concorrono a determinane il processo valutativo complessivo sono lavoro, ambiente, salute, sicurezza e cultura.

La provincia italiana più vivibile nel 2022, sulla base delle stime fornite dalla nota testata italiana, sembrerebbe essere Bologna, seguita da Bolzano e Firenze: il capoluogo dell’Emilia-Romagna si era già guadagnata in passato il primato all’interno della classifica per altre 4 volte, di cui l’ultima nel 2020. Bolzano, a sua volta capoluogo di una delle regioni più virtuose del Bel Paese, si è sempre posizionata tra le prime dieci posizioni, al contrario di Firenze, che rappresenta una vera e propria sorpresa per l’anno in chiusura: la città toscana ha guadagnato ben 24 posizioni dal 2020. 

Gli indicatori utilizzati sono stati ben 90, divisi in 6 grandi categorie: “ricchezza e consumi”, “affari e lavoro”, “ambiente e servizi”, “giustizia e sicurezza”, “cultura e tempo libero” e “demografia e salute”. Gli elementi di valutazione storici sono stati integrati da nuovi criteri che tengono conto dell’inflazione su prodotti alimentari, dei consumi energetici per abitante e addirittura dei giorni consecutivi senza pioggia rilevati nel 2021.

Bologna si è classificata prima guadagnandosi un importantissimo primato nella categoria “demografia e salute”, grazie all’altissima presenza di abitanti laureati tra i 25 e i 39 anni, e un altrettanto importante secondo posto nella categoria “ricchezza e consumi”, grazie PIL prodotto in media da ogni abitante.

Milano scende dal secondo all’ottavo posto, penalizzata dalla forte incidenza dei canoni di locazione sul reddito medio (62%), mentre Roma perde 18 posizioni si attesta al 31° posto in classifica, principalmente a causa dell’elevato indice di litigiosità (ammontare complessivo di cause civili iscritte nei tribunali nel primo semestre di quest’anno).

La classifica è chiusa nelle ultime due posizioni da Isernia e Crotone.

Ecco la classifica completa.

advertising

advertising

most read

soldoutservice

soldoutservice

soldoutservice

soldoutservice

soldoutservice

soldoutservice

soldoutservice

soldoutservice

soldoutservice

soldoutservice

soldoutservice

soldoutservice

soldoutservice

soldoutservice

soldoutservice

soldoutservice

soldoutservice

soldoutservice

soldoutservice

soldoutservice

related

most read

condividi su

Link copiato
negli appunti!

Iscriviti alla newsletter

Privacy(Obbligatorio)