STYLE

25 Gennaio 2023

Articolo di

string(9) "Redazione"
Redazione

È il momento del vestito con cappuccio

STYLE

25 Gennaio 2023

Articolo di

Redazione
Vestito con Cappuccio Alaïa Margot Robbie Hooded Dress

È il momento del vestito con cappuccio

Tornato sotto i riflettori grazie a Miley Cyrus, che lo sfoggia nel nuovo videoclip di “Flowers”, apprezzato anche da Beyoncé e Jenna Ortega durante la Paris Fashion Week, questo design dal sapore medio-orientale racchiude in sé una storia molto interessante.

hooded dress Jenna Ortega Saint Laurent Vestito cappuccio

L’Hooded Dress affonda le sue radici nell’antichità, come testimoniato dai romani e da Maria Tudor I, che, successivamente, passò anche ad Anna Bolena questa usanza. Il cappuccio, dunque, è da sempre, baluardo di uno status forte e prestigioso, di rapporti subalterni tra regnanti e sottoposti.

La prima apparizione di questo capo risale agli anni ’80 del secolo scorso, in concomitanza della nascita della figura della femme-fatale nella saga di James Bond. Parliamo di Grace Jones, la giamaicana eclettica e androgina che ha segnato un’era con la sua “Libertango”. Non solo musicista e cantante, ma anche modella e attrice, nel 1985 lavora a “007- Bersaglio Mobile”, uno dei film più criticati della saga, ma che nasconde un’intrigante novità: per la prima volta, non c’è una lady ad essere ammaliata dalla spia più famosa del grande schermo, ma è lei a tessere la tela in cui attirare Bond.

Grace Jones Hooded Dress Vestito con Cappuccio James Bond

Per l’occasione, Grace ingaggia un giovane Azzedine Alaïa, nel momento in cui stava acquisendo maggior riconoscimento dalla scena fashion newyorkese. Tra i due nasce una grandissima intesa creativa, accomunati dalle origini, e dal desiderio di portare una ventata di novità tra i canoni estetici della donna di James Bond, donando la libertà, a Grace Jones, di essere il suo personaggio senza per questo asservirsi al fascino dello 007. Successivamente, la Jones sfilò per l’Haute Couture di Alaïa, nel 1986, e continuò ad indossare l’Hooded Dress anche sui vari Red Carpet.

Tornando ai giorni nostri, è direttamente Kate Moss, la supermodella britannica, nonché “l’unica Kate riconosciuta in Inghilterra” a riportare il focus su questa creazione. È lei, per il Wall Street Innovator Awards del 2022, ad indossare un abito con cappuccio firmato Saint Laurent, che a sua volta omaggia Yves Saint Laurent.

Kate Moss Saint Laurent Vestito con Cappuccio Hooded Dress

Tanto nell’arte quanto nella moda, è molto importante pesare bene il messaggio che si vuole veicolare: lo sa bene Bella Hadid per cui questo vestito è molto più della scelta di un look per un evento. Per i Fashion Trust Arabia Awards, la Hadid ha sposato la causa degli Hooded Dress, attingendo al passato e al futuro della moda: ha indossato, infatti, un abito blu navy in knit direttamente dalla collezione Alaïa del 1986, e un abito disegnato da Daniel Rosebarry per Schiaparelli SS23. I look scelti, in questo caso, erano una chiara celebrazione delle origini palestinesi e medio-orientali della modella, nonché il suo appoggio alla causa palestinese. Non è tutto, anche Margot Robbie per la presentazione di Babylon ha sfoggiato un Hooded Dress nero, intrecciato attorno al collo, firmato Alaïa, e come lei la giovane Gigi Hadid, e la nostrana Chiara Ferragni, entrambe in Versace.

Bella Hadid vestito con cappuccio Alaïa

Sia Yves Saint Laurent che Azzedine Alaïa, a modo proprio, hanno difeso e contributo a diffondere un’idea di stile elegante, e talvolta intrisa di spiritualità e riverenza nei confronti del mondo musulmano da cui derivano, poiché l’uno aveva origini algerine e l’altro tunisine. Impossibile dimenticare le proprie radici, dunque, ma possibile difenderle e valorizzarle diffondendole nell’Occidente così tanto civilizzato da dimenticarsi le battaglie dei più deboli, a volte.

C’è molto da imparare riguardo gli Hooded Dress, e l’idea di sensualità che mostrano, nonostante vadano a coprire il corpo più di altri capi. È l’idea alla base degli abiti “capuche” disegnati da Yves negli anni ’80. L’ispirazione è arrivata da Martha Graham, ballerina statunitense passata alla storia per la tragicità delle sue esibizioni, e che nel 1930 si esibisce in “Lamentation” in cui, intrappolata in un abito viola aderente ma molto elastico, che lascia libere solo mani, piedi e volto. La scenografia è scarna, essenziale, e tragica: una Madonna moderna, che intrappolata, oscilla ritmicamente nella danza della vita, senza alcuna possibilità di uscita.

Yves stravolge questa prospettiva, e vede nell’elasticità una zona bianca in cui poter esprimere la propria essenza, la libertà di essere senza uscire dai confini del proprio derma. E proprio così, nel 1992, diventa iconico il tubino con cappuccio presentato sulle passerelle da Saint Laurent in un raggiante tessuto dorato, il cui drappeggio morbido ricorda le forme statuarie e sontuose dei templi orientali. Questo Hooded Dress ha avuto ben tre vite: la prima nel 1991-1992, la seconda nel 2002 quando venne riproposto da Anthony Vaccarello in occasione dell’Haute Couture, e la terza quando è stato rifatto per permettere a Miley Cyrus di indossarlo.

Miley Cyrus Saint Laurent Vestito con cappuccio
Saint Laurent Hooded Dress Vestito con Cappuccio

L’Hooded Dress quindi, ad oggi, non riflette solo i suoi significati ancestrali, ma anche una rivalsa, in linea con tutte le lotte che le donne palestinesi stanno affrontando, soprattutto per il forte legame spirituale e religioso che richiamano. In un momento così sensibile per la figura della donna nel mondo mediorientale, i principali stilisti stanno scegliendo di vestire così le celebrity più presenti sulle passerelle, come hanno fatto Coperni, Versace, Schiaparelli, Dolce & Gabbana, Dion Lee, Richard Quinn, Michael Halpern, oltre ai già citati Alaïa e Saint Laurent.

advertising

advertising

most read

soldoutservice

soldoutservice

soldoutservice

soldoutservice

soldoutservice

soldoutservice

soldoutservice

soldoutservice

soldoutservice

soldoutservice

soldoutservice

soldoutservice

soldoutservice

soldoutservice

soldoutservice

soldoutservice

soldoutservice

soldoutservice

soldoutservice

soldoutservice

related

most read

condividi su

Link copiato
negli appunti!

Iscriviti alla newsletter

Privacy(Obbligatorio)